Netlabels.IT
Musica libera e indipendente – MP3 legali e gratuiti

mar
27

Cover

 

Autore: USAISAMONSTER

Titolo: THE JOSHUA TREE

Etichetta: LOST FROG

Due è il numero perfetto! Seguendo le leggi di una sorta di matematica a rovescio, sembra che, a prescindere da genere e ambito musicale di appartenenza, le bands composte da due soli elementi esprimano una libertà di azione e una vitale anarchia che difficilmente si possono riscontrare in formazioni più numerose. Non fa eccezione questo duo di dissennati newyorkesi, autore di una improbabile ma efficace miscela sonora che vede copulare impunemente Black Sabbath, Eugene Chadbourne, stoner rock e hardcore acrobatico! Accostati spesso ai compagni di scuderia Lightning Bolt (entrambi i gruppi sono accasati con la LOAD Records), in realtà la aggressività più controllata e la presenza più o meno manifesta di influenze seventies ne fa piuttosto dei cugini ‘morbidi’ dei Melvins. on stageQuesto ‘Joshua Tree’, licenziato sotto licenza Commons per la veterana netlabel Lost Frog (e successivamente ripubblicato quasi integralmente dalla Load col titolo di ‘Tasheyana Compost’), si apre con le lisergiche armonie vocali che fanno da preludio ai sei minuti abbondanti di ‘Crumble’ (probabilmente la traccia migliore dell’intero lavoro) e alla successiva ‘No More Forever’, entrambe riecheggianti di abbondanti fluidi barrettiani seminati su di un tappeto di geometrie e dissonanze primitive. Il gioco delle citazioni continua al proseguire dell’ascolto, e così capita di percepire nell’attacco di ‘For Your Love’ una versione narcolettica dei Doors, salvo poi sterzare improvvisamente verso una sorta di colonna sonora per biker-movie. C’è spazio, a seguire, per le articolate centrifughe noise di ‘Uuh Uuuh Uuuh Uuhh’ e ‘Poison Snake’, per gli spasmi CrimsonSabbathiani disturba(n)ti di ‘Medley’, per le isterie metal di ‘Screaming Bloody Murder’ e ‘Jamil Abdul Abdul Kebab’, e per il conclusivo divertissement ‘Hillibilly'; miracolosamente il tutto sembra funzionare alla perfezione. I fans di Hella, Lighning Bolt e Ruins troveranno pane per i loro denti, tutti gli altri si accostino con cautela!

 

Tracks :
01. Crumble (9.0MB)
02. No More Forever (8.2MB)
03. For Your Love (3.5MB)
04. Uuh Uuuh Uuuh Uuhh (4.5MB)
05. Poison Snake (5.5MB)
06. Medley (4.2MB)
07. Screaming Bloody Murder (7.6MB)
08. Anal Lies (2.6MB)
09. Jamil Abdul Abdul Kebab (1.9MB)
10. Hillbilly (1.3MB)
   

 

 

set
03

50fwcover2.jpg

*

Autore : 50 FOOT WAVE

Titolo : FREE MUSIC EP

Etichetta : THROWING MUSIC

Un quarto di secolo di tenace e ostinata presenza nel mondo del rock alternativo e la militanza in una delle bands più sottovalutate dell’intera scena indie, non hanno affrancato Kristin Hersh dal suo status di figura minore, perennemente ai margini del rock business. A capo dei suoi Throwing Muses ha firmato, assieme alla co-leader Tanya Donnelly, almeno due albums tanto prodigiosi quanto immeritatamente sottovalutati (l’esordio omonimo del 1986 e The Real Ramona del 1991), che da un lato hanno contribuito a introdurre un certo modo di coniugare urgenza punk e melodie pop, e dall’altro hanno fatto da modello per tutta una serie a venire di female-bands. Mentre la Donnelly, una volta abbandonata la casa madre, ha conquistato una maggiore popolarità grazie alle esperienze con le Breeders prima e con i suoi Belly successivamente, la Hersh ha proseguito con altalenanti fortune l’avventura Throwing Muses, terminata definitivamente nel 1998, intercalandola con prove soliste dagli esiti discontinui. promo_2.jpgE’ solo nel 2003 che, fiancheggiata dal bassista Bernard Georges e dal batterista Rob Ahlers, Kristin forma i 50 Foot Waves, autori fino ad oggi di due lavori (un mini e un album) che sembrano riportarla al songwriting più diretto ed aggressivo degli esordi. Quest’ultimo Free Music EP viene realizzato affiancando, parallelamente alla normale distribuzione commerciale, la diffusione gratuita dal sito ufficiale della band. Le cinque tracce evidenziano fin dall’incipit di Hot Pink, Distorted, un sound bellicoso, che lascia poco spazio alla leggerezza per privilegiare compattezza e agressività; il passare degli anni ha regalato alla bella voce di Kristin una patina di ruvidezza inedita fino a qualche anno fa, accentuandone le asperità senza nulla perdere in forza espressiva. Tutti pienamente convincenti i cinque episodi, con punte di eccellenza per la già citata traccia di apertura e per le successive Vena Cava (quella che più rievoca i migliori Throwing Muses, con i suoi continui cambi di tempo e l’alternare freschezza e prepotenza), e Pretty Ugly (caratterizzata dal mid-tempo marziale del refrain, e dalla voce di Kristin che raggiunge l’acme dell’intensità). In conclusione pochi fronzoli e molta concretezza a servizio di un sound ‘fisico’ ed efficace, ma non privo di una certa ricercatezza derivante dal raffinato songwriting della leader. Tra le migliori uscite di questo 2006, scaricate, ascoltate, diffondete.

1. Hot Pink, Distorted: FLAC · MP3
2. Vena Cava: FLAC · MP3
3. Pretty Ugly: FLAC · MP3
4. Animal: FLAC · MP3
5. The Fuchsia Wall: FLAC · MP3

Cover Art: JPG · PNG
Cover Art: JPG · PNG

Free Music Facts: PDF · DOC · RTF · TXT
Free Music PR Sheet: PDF · DOC · RTF · TXT
Free Music Lyrics: PDF · DOC · RTF · TXT

lug
29

coverAutore : VV.AA.

Titolo : SESSION6

Etichetta : TRIBUTETOJOHNPEEL.ORG
Leggi il seguito di questo post »

lug
16

bruspi2bruspi1Autore : Bruspi

Titolo : I Look Pretty When I’m Alone (2005)

Etichetta : Beatismurder.com

Leggi il seguito di questo post »

lug
16

junique fois pi coverhermelin coverAutore : Junique Fois Pi & Hermelin

Titolo : Split LP [12rec.030]

Etichetta : 12rec

Leggi il seguito di questo post »

lug
16

dka010_183.jpg

Autore : Sleepwalk in El Paso

Titolo : Silhouette of a City [dka010]

Etichetta : DigitalKunstrasen

Leggi il seguito di questo post »

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.